HomeCategorySettori di certificazione

Il Manager esperto di processi di Import/Export Analizza, seleziona e sviluppa il mercato estero delle imprese, identificando le strategie più efficaci per l’ingresso e il consolidamento della presenza in ambito internazionale dell’organizzazione per cui presta servizio. La Norma 11823 definisce i requisiti relativi all’attività professionale del Manager Esperto di Processi di Import/Export ed Internazionalizzazione, di seguito “EXIM Manager”. Tali requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche e dall’identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenze e abilità, anche al fine di identificarne chiaramente il livello di autonomia e responsabilità in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Tali requisiti sono inoltre espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti, per quanto possibile, i relativi processi di valutazione della conformità.

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

L’amministratore di condominio è nominato dall’assemblea per agire e rappresentare il condominio in loro vece. L’amministratore è il responsabile delle parti comuni dell’edificio cioè quelle definite dall’articolo 1117 del codice civile e dal regolamento di condominio. Egli non ha alcun potere nè rappresentanza in merito alle parti private dell’edificio come i singoli appartamenti. La nomina dell’amministratore è obbligatoria quando i condòmini sono più di otto e può essere scelto tra i condomini stessi o può essere anche un professionista esterno Può fare l’amministratore chi ha frequentato un corso di formazione, anche se non laureato e possiede una serie di requisiti. La professione è molto delicata e piena di responsabilità, è quindi obbligatorio dotarsi di assicurazione professionale. La durata dell’incarico è di un anno, rinnovabile di un altro anno se non viene revocato. L’amministratore gestisce le spese condominiali e cura la redazione del bilancio. La norma Uni 10801 definisce i requisiti relativi all’attività professionale dell’amministratore di condominio, al fine di fornire all’utente e a tutta la comunità un’effettiva garanzia sui servizi erogati nelle diverse forme e sulla trasparenza ed efficacia della gestione tecnico-amministrativa dei loro beni e servizi di carattere immobiliare. La norma definisce i requisiti di conoscenza e competenza di tale figura professionale e le modalità di valutazione.

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

Il Security Manager supporta le aziende  operando in diversi contesti per garantire la Security Aziendale a 360 Gradi. Tra i suoi compiti è possibile riassumere i seguenti:

  • valutazione, analisi e gestione dei rischi aziendali (Risk Assessment e Risk Management)
  • elaborazione ed attuazione del piano di security aziendale
  • sicurezza informatica: tutela del sistema informatico e delle informazioni digitali dell’azienda, a prevenzione di eventuali attacchi da parte di Cracker Informatici e/o tentativi di spionaggio industriale
  • tutela di informazioni, dati e documenti in formato cartaceo
  • salute e sicurezza sul lavoro – a garanzia del benessere dei dipendenti e di chiunque operi all’interno dell’azienda -, comprendente anche la messa in sicurezza delle strutture aziendali
  • tutela delle finanze aziendali: per esempio mediante la definizione di piani strategici per il contenimento dei costi
  • tutela dell’immagine dell’azienda e risoluzione di eventuali controversie legali
  • organizzazione di meeting aziendali e gestione di affari delicati con importanti Clienti

Nello specifico, la figura di Professionista della Security è regolamentata dalla norma UNI 10459. Tale norma inquadra il professionista in tre differenti livelli in base alla formazione ed all’esperienza lavorativa maturata in Security Expert, Security Manager, Senior Security Manager.

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

L’attività normativa si prefigge lo scopo di definire i requisiti relativi all’attività professionale del perito assicurativo, ossia relativi all’attività professionale degli esperti dell’accertamento, della stima e/o della liquidazione del danno. Detti requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche identificate, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework – EQF) e sono espressi in maniera tale da agevolare i processi di valutazione e convalida dei risultati dell’apprendimento.
La norma esclude
– i danni di circolazione, furto e incendio dei veicoli e dei natanti;
– la quantificazione dei danni fisici e biologici a persone.

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

La certificazione secondo la norma italiana UNI 11814 risponde alla crescente richiesta di figure specializzate nell’innovazione da parte di imprese, organizzazioni e PA, e offre un approccio all’Innovation Management che contribuisce alla loro sostenibilità e competitività in un mercato contemporaneo complesso e in costante trasformazione. La Norma La norma definisce i requisiti relativi alle figure professionali operanti nell’ambito della gestione dell’innovazione (innovation management professionals), ossia: Tecnico dell’innovazione (Innovation Technician), Specialista dell’innovazione (Innovation Specialist), Manager dell’innovazione (Innovation Manager).
Tali requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche e dall’identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenze e abilità, anche al fine di identificarne chiaramente il livello di autonomia e responsabilità, in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Tali requisiti sono inoltre espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti, per quanto possibile, i processi di valutazione della conformità.

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

il wedding planner è la figura professionale che stila il piano operativo delle nozze riportando impegni, appuntamenti e scadenze. il wedding planner si occupa di gestire in loco i vari enti, con trasmissione dei certificati utili alle pubblicazioni e a far partire gli inviti matrimonio. Una volta impostato il budget e definiti i dettagli, il wedding planner si preoccupa di accompagnare la coppia nella scelta dei fornitori, selezionando accuratamente quelli che soddisfano le esigenze e negoziando le condizioni contrattuali. La location, il catering, il fiorista, il fotografo, i musicisti e le idee bomboniere matrimonio, ecc…

In Italia Uni ha emesso la prassi UNI/PDR 61:2019 che risulta suddivisa in due parti nella prima parte viene definito il servizio di wedding planner e del destination wedding planner, sia esso erogato da singoli professionisti che da società di servizi. Nella seconda parte sono definiti i requisiti per certificare i profili professionali requisiti di conoscenza, abilità, responsabilità e autonomia delle figure professionali del wedding planner e del destination wedding planner. La prassi di riferimento è un documento pubblico e gratuito, scaricabile, previa registrazione, direttamente dal catalogo UNI.

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

La direttiva 2014/17/UE sottolinea l’importanza di garantire la corretta valutazione del bene immobile prima della conclusione del contratto di Mutuo, evidenziando la necessità di ricorrere a standard affidabili di valutazione, riconosciuti a livello internazionale. A tal fine, richiede che: • i professionisti tecnici che conducono le valutazioni immobiliari, siano competenti sotto il profilo professionale e sufficientemente indipendenti dal processo di sottoscrizione del credito, in modo da poter fornire una valutazione imparziale ed obiettiva; • le relazioni di valutazione siano redatte con la competenza e la diligenza professionali dovute;• i valutatori rispondano a determinati requisiti in materia di qualifiche professionali. Il riferimento italiano è la norma UNI 11558/2014 “Valutatore immobiliare. Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”, che definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del valutatore immobiliare ai fini della determinazione del valore degli immobili.

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

L’auditor/Lead Auditor è la figura professionale che conduce audit sui Sistemi di Gestione in accordo alle normative Internazionali: Uni En Iso 19011, Uni Cei En Iso/Iec 17021 al fine di verificare la conformità alla specifica norma del Settore Iso 37031. Effettua attività di valutazione, per conto di Organismi di Certificazione o per conto di Aziende Committenti, al fine di valutare la conformità dell’organizzazione auditata a fronte della Norma Iso 37031. E’ un profilo richiesto sempre più sia da aziende che da Organismi di Certificazione

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame per Auditor o Lead Auditor si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito e nel settore EA di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore EA di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

L’auditor/Lead Auditor è la figura professionale che conduce audit sui Sistemi di Gestione in accordo alle normative Internazionali: Uni En Iso 19011, Uni Cei En Iso/Iec 17021 al fine di verificare la conformità alla specifica norma del Settore Iso 50001. Effettua attività di valutazione, per conto di Organismi di Certificazione o per conto di Aziende Committenti, al fine di valutare la conformità dell’organizzazione auditata a fronte della Norma Iso 50001. E’ un profilo richiesto sempre più sia da aziende che da Organismi di Certificazione

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame per Auditor o Lead Auditor si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito e nel settore EA di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore EA di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it

L’auditor/Lead Auditor è la figura professionale che conduce audit sui Sistemi di Gestione in accordo alle normative Internazionali: Uni En Iso 19011, Uni Cei En Iso/Iec 17021 al fine di verificare la conformità alla specifica norma del Settore Iso 27001. Effettua attività di valutazione, per conto di Organismi di Certificazione o per conto di Aziende Committenti, al fine di valutare la conformità dell’organizzazione auditata a fronte della Norma Iso 27001. E’ un profilo richiesto sempre più sia da aziende che da Organismi di Certificazione

 

Requisiti d’accesso all’esame

I requisiti d’accesso all’esame per Auditor o Lead Auditor si diversificano a seconda dell’apprendimento formale, apprendimento non formale  e all’esperienza lavorativa nell’ambito e nel settore EA di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Modalità d’esame

L’esame prevede una prova scritta e una prova orale finalizzate alla verifica delle conoscenze sull’attività di audit e di quelle specifiche del settore EA di competenza.

Per saperne di più, consulta lo schema disponibile in Area Download.

 

Richiesta di ammissione all’esame di certificazione

Se ritieni di essere in possesso dei requisiti previsti dallo schema e desideri sostenere l’esame di certificazione, contattaci telefonicamente al numero 02 50020952 o via email a segreteria@ibcert.it